Facebook

Chi Siamo

Dall’idea al progetto, dal progetto al nido: breve storia privata e pubblica della nascita di un servizio educativo per la prima infanzia.

Il nome è un biglietto di presentazione, ha una storia ed esprime una cultura, dei valori. Il nome della cooperativa sociale e del nido Oplà! è un nome “familiare”, nato forse, in un cortile quando le mamme, le nonne, i fratelli o le sorelle maggiori giocavano con i piccoli e le piccole di casa, lanciando la palla, facendo salti o cadendo. E’ un nome che presuppone relazione, cura, vicinanza; è l’adulto/a o un bambino/a che esclama oplà mentre sta giocando… Il nome Oplà! è anche, in epoca più recente (1996) il nome di una bellissima ed originale rivista per bambini/e che una socia della cooperativa leggeva con il suo bambino di due anni. Un’altra storia di mamme, papà e figli/e…

Quando nasce un figlio o una figlia il modo di vedere il mondo cambia e nascono insieme con la prole nuove idee, sogni e progetti. La nascita del nido Oplà! di Oreno è inizialmente il frutto di un’idea tra una mamma, un papà e il loro bambino. Una mamma e un papà impegnati nella cooperazione sociale che hanno unito e condiviso competenze psicopedagogiche e di management sociale per fare di un’idea un progetto e, di un progetto, un servizio educativo, attraverso un percorso di partecipazione e partenariato con l’ente pubblico locale e la comunità. Il nido Oplà! di Oreno apre nel Settembre del 1999.

L’idea è accolta dalla cooperativa sociale Grado 16, di cui la sopracitata coppia è tra i soci fondatori. La cooperativa sociale Grado 16, per dare risposta alla crescente domanda territoriale di servizi qualificati per la prima infanzia, elabora un progetto di sviluppo locale da cui nasce la nostra cooperativa sociale Oplà! (2002). La vita della futura cooperativa sociale e del nido affonda le sue radici nell’attività di formazione, artefice di conoscenza e confronto tra donne. Un corso di formazione per “Operatrici di
servizi innovativi alla prima infanzia” e un corso di aggiornamento per “Operatrici sociali delle pari opportunità” mettono in contatto persone e idee, progetti e servizi…Il percorso formativo ci ha permesso di creare relazioni professionali e formative significative nello sviluppo della nostra idea. Incontriamo la Prof.ssa Mantovani e la Prof.ssa Infantino (Università Statale Bicocca Scienze dell’Educazione), si aprono nuovi orizzonti ed interessanti confronti sull’idea di nido, di bambino/a e di famiglia, che pongono al centro dell’esperienza educativa il bambino e la sua famiglia. Il bambino e la bambina pensati quali soggetti attivi e curiosi, portatori di diritti, bisogni e desideri, predisposti ed interessati alla relazione con gli altri, desiderosi di conoscere, comunicare ed esplorare.
La formazione diventa un luogo di conoscenza, di confronto e di promozione di progetti e servizi.
Il percorso progettuale, condiviso e sostenuto dal Consorzio SIS Sistema Imprese Sociali di Milano, ha capitalizzato una molteplicità di risorse presenti nel territorio: la gestione di processi di animazione dello sviluppo locale da parte della cooperativa promuovente che ha accompagnato la creazione della nuova cooperativa fino alla sua completa emancipazione; percorsi di formazione professionale finanziati dalla Regione Lombardia e dal FSE realizzati dal Consorzio SIS; l’interesse e la disponibilità dell’Amministrazione comunale di Vimercate nello sperimentare forme innovative di gestione e di potenziamento del sistema territoriale dei servizi, anche attraverso la sottoscrizione di una “convenzione non onerosa”, in virtù della quale ha ristrutturato e messo a disposizione del servizio di nido un immobile di proprietà pubblica.

La cooperativa sociale Oplà!: un modo di lavorare e abitare la comunità.

La cooperativa sociale Oplà! – ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) gestisce:

Oplà! rappresenta un progetto di sviluppo locale che fra i suoi obiettivi ha quello di realizzare un’ impresa cooperativa con le educatrici che lavorano al nido in un’ottica in cui le lavoratrici partecipano alla definizione ed all’organizzazione del servizio sia dal punto di vista pedagogico educativo che organizzativo imprenditoriale. Una scommessa importante per noi tutte/i perché “essere impresa cooperativa” vuol dire assumersi diritti e doveri nei confronti delle socie/i e della comunità in cui operiamo.
Creare una cooperativa sociale è soprattutto un moto dello spirito, la cooperativa nasce da un sentimento profondo di radicamento nella comunità, e da un forte senso di responsabilità sociale nei confronti delle altre/altri e di noi stesse/i.

La cooperativa è solidale, aperta, democratica ma richiede un alto livello di corresponsabilità sia nei confronti del gruppo che del servizio promosso: esprime cultura, valori. La cooperativa si muove con progetti per e con la comunità; ha una base sociale di donne e uomini con diverse competenze, ruoli, funzioni e tempo a disposizione, mette in moto processi di produzione partecipata. Promuove servizi per/con la comunità con una particolare attenzione ai diritti, ai bisogni ed ai desideri dei bambini, delle bambine e delle loro famiglie. Progetta servizi con un alto grado di competenza e responsabilità condividendo con le famiglie “utenti/clienti” del servizio del progetto: conoscenza, condivisione e partecipazione sia in termini progettuale/organizzativa che pedagogico/educativa.

La cooperativa sociale Oplà! composta da socie, sperimenta un’organizzazione interna del lavoro che dà la possibilità alle donne lavoratrici (non solo alle socie) di conciliare il tempo di lavoro con il tempo famiglia e il tempo per sé in un’ottica di sussidiarietà. Ciò richiede un notevole sforzo di immaginazione e di resistenza psicologica, nell’elaborare modelli organizzativi che tengano presente i bisogni di “tutte” e la qualità dell’offerta educativa. E i risultati si vedono: l’equipe ha personale fisso da molti anni e, ancora più gratificante, la presenza di mamme che, dopo avere portato i loro bambini/e presso i nostri nidi, hanno espresso il desiderio di lavorare nel nostro servizio, di entrare come socie della cooperativa o di seguire altri progetti. I rapporti di collaborazione si sono costruiti all’interno di un percorso di forte condivisione del progetto pedagogico che anima la nostra idea di servizi per la prima infanzia. La cooperativa sociale è parte integrante della comunità e con questa costruisce progetti con un alto livello di partecipazione locale. La cooperativa sociale crea opportunità di lavoro nella comunità, produce e distribuisce capitale sociale.

Continuando a utilizzare questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. leggi di più

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono settate su "acconsenti i cookie" così da darti la miglior esperienza d'uso possibile. Se continuerai ad utilizzare questo sito web senza cambiare questa impostazione oppure se cliccherai sul pulsante "Accetta" qui sotto, allora acconsentirai il loro utilizzo.

Chiudi